Cosa succede ai nostri piedi durante la gravidanza

Durante la gravidanza i piedi possono crescere fino a un centimetro. E spesso di tratta di una condizione permanente, come spiega una recente ricerca americana. Ma dalla scienza arriva anche una buona notizia…

I piedi crescono in gravidanza
Se credevate che i vostri piedi sarebbero stati graziati dal generale aumento di dimensioni portato dalla gravidanza, beh… Dovete arrendervi al fatto che nemmeno loro sono esenti da cambiamenti.
Un po’ è il gonfiore, dovuto alla circolazione rallentata e all’aumento di peso.
A questo si può ovviare con calze a compressione graduata, tenendo i piedi sollevati, dormendo con un rialzo sotto al materasso.
Un altro fattore scatenante è legato proprio alla gravidanza in sé, e ai mutamenti ormonali che porta.
Una recente ricerca del professor Neil Seagal (professore associato di Ortopedia e Riabilitazione all’Università dell’Iowa), pubblicata nel marzo 2013 sull’American Journal of Physical Medicine & Rehabilitation, va a fondo nel problema.

Le conclusioni sono presto dette, e potrebbero non farci piacere.

La gravidanza comunemente modifica la misura e la forma dei piedi di una donna, e questo cambiamento in alcuni casi è permanente.

mamma pinguino
Mamma Pinguino contempla esterrefatta i suoi nuovi piedi

Cosa succede alle nostre estremità

Il piede è formato da 26 ossa e oltre 30 articolazioni, tenuti insieme da un reticolo di legamenti. Durante la gravidanza c’è un generale rilassamento di questi legamenti, in tutto il corpo.
Questo è dovuto a un particolare ormone, la relaxina, che ha molteplici ruoli durante il concepimento e la gravidanza.
Fra le altre azioni, rilassa le giunture pelviche, rendendo più agevole il parto. Ma ovviamente ha affetti anche sulle altre articolazioni del corpo, fra cui appunto quelle dei piedi. Racconta il prof. Seagal:
Avevo sentito che molte donne riferivano di una cambiamento nella misura dei loro piedi durante la gravidanza ma non avevo trovato letteratura scientifica in merito. Con il mio team ho misurato i piedi di 49 donne nel primo trimestre di gravidanza e poi di nuovo 5 mesi dopo il parto. Quello che abbiamo scoperto è che realmente la gravidanza porta a dei cambiamenti permanenti nei piedi.

Nella maggioranza dei casi, infatti (oltre il 60%) i piedi erano diventati più larghi e più lunghi.

La causa, misurata dai ricercatori, è la diminuzione della rigidità e dell’ampiezza dell’arco plantare, che porta a un’ “espansione” da 2 a 10 mm.
piedi scarpe sneakers
Addio Louboutin, benvenute sneakers? No, basta ricomprarle un numero in più!

Una scoperta di ampio respiro

Una buona notizia: questo cambiamento sembra avvenire solo nel corso della prima gravidanza, mentre dopo la seconda o successive la misura dei piedi resta invariata.
Ma, spiega Segal, è una scoperta che non ha a che fare solo con la nostra scarpiera.
Sappiamo che le donne, specialmente quelle che hanno avuto figli, sono affette in modo sproporzionato rispetto agli uomini da disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico. È possibile che questi cambiamenti che abbiamo osservato nei piedi delle donne durante la gravidanza aiutino a spiegare come mai le donne sono a più alto rischio di dolori derivanti da artrite a piedi, ginocchia, anche e schiena.
E, trovata la causa, si potrà intervenire con prevenzione e terapie mirate per migliorare la qualità della vita ad anni di distanza.
Qui potete leggere i risultati della ricerca così come sono stati pubblicati nell’archivio centrale di Pub Med.
E se invece volete leggere l’esperienza personale di una mamma che incinta è passata da un grazioso 36 a un allarmante 39…
Ecco la testimonianza tragicomica della nostra Mamma Pantera.