Chic and easy, il nostro menu di Capodanno

Una cena per le feste, allo stesso tempo originale e sfiziosa. Ecco la nostra proposta, con l’aragosta protagonista…ma senza impegno

sushi nachos lobster roll

Sotto Natale capita spesso di invitare amici a cena, di aver voglia di convivialità e di menu sfiziosi. E la ricerca di nuove ricette si fa frenetica. Soprattutto in vista del cenone di Capodanno. Da quando abbiamo i bimbi ci è particolarmente passata la voglia di fare nottata e negli ultimi anni scegliamo quasi sempre di organizzare una cena a casa con un po’ di amici. Ma. Una condizione c’è: tolta l’ansia del girare e farsi vedere, tolti i botti che sennò il cane ulula e i bambini si svegliano, tolta la musica a palla in virtù di un sottofondo più raffinato…

il cibo deve essere protagonista

Il primo Capodanno di Matilde un’improvvisa epidemia di influenza colse tutti e 4 i nonni, impedendoci di presenziare alla festa designata. Rimasti in due, io e il Marito siamo corsi ai ripari. Sushi, caviale, una bath bomb di Lush e una bottiglia di champagne hanno inaugurato i nostri Capodanni-con-figli. (E si è finito con una maratona di True Detective, ovviamente la prima stagione, ovviamente in adorazione di Rust Cohle, sorseggiando caffé nero dalle nostre Big Hug mug)

Fine digressione

Quest’anno abbiamo deciso di sfogare la nostra creatività culinaria unendo due piatti che, negli anni, ci hanno fatto impazzire, all’insegna del fusion più sfrenato:

Sushi nachos e lobster roll

lobster roll

Ed è questo che vi proponiamo come menù di Capodanno (o comunque molto festivo: se siete abbastanza audaci potete proporlo anche la sera della Vigilia).

Cosa vi serve (per 6 persone)

  • 4 astici da circa 400 grammi
  • sedano
  • limoni
  • maionese
  • nachos
  • salmone adatto per il consumo a crudo (già abbattuto in pescheria)
  • jalapenos
  • panna acida
  • avocado e/o guacamole già pronto
  • burro
  • 6 panini lunghi al latte MA è ancora meglio se li fate voi con questa ricetta.

I sushi nachos

menu Capodanno antipasto champagne

In coppette individuali mettete un fondo di guacamole, disponete attorno i nachos e completate con salmone crudo a cubetti tipo tartare, qualche rondella di jalapeno, cubetti di avocado precedentemente conditi con sale e limone, panna acida. Da mangiare usando i nachos come cucchiai.

Lobster roll

panino aragosta

Veniamo ora al piatto forte! Quest’anno gli astici li ho trovati da Lidl, nella loro sezione Deluxe. Ottimo rapporto qualità prezzo, con il bonus che…sono già cotti e surgelati. I puristi mi perdoneranno ma a lessarli vivi io non ce la posso fare.

Ciò detto: sgusciate gli astici. Compito odioso, soprattutto se, come me, non avete gli attrezzi appositi e usate qualcosa di improvvisato. Non dimenticate le chele che sono piene di ciccia. Spezzettate il tutto (pezzi non troppo piccoli) e mescolate con abbondante maionese, 3 gambi di sedano foglie comprese tagliati finemente, il succo di mezzo limone, sale e pepe a piacere e se volete qualche goccia di tabasco.

Lasciate riposare in frigo un paio d’ore.

Poco prima di servire, aprite i panini a metà per il lungo, spennellate con abbondante burro fuso l’interno e farcite. Servite subito con contorno di patatine fritte

Il menu della cena

Due bottiglie di vino bianco, antipasto e pièce de résistance. Non serve altro. Per concludere, ho fatto dei brownies, semplici e goduriosi (e burrosi, perché cosa c’è di più buono del burro?). Poi ho stra-fatto e come ciliegina sulla torta ho scovato lo stampino per biscotti a forma di aragosta, ed eccoli qui.

Biscotti a tema, decorati in pasta di zucchero

biscotti pasta di zucchero

Perfetti, se volete, anche come cadeau per gli ospiti, o come segnaposto, incartati uno ad uno in bustine da pasticceria trasparenti. Una targhetta con il nome, e il gioco è fatto.