Castagnole perfette senza friggere. Ricetta per neomamme.

Ci sono due modi per ottenere castagnole deliziose: la ricetta tradizionale (che vi proponiamo in fondo al post) e la ricetta per neomamme, che prevede di non dover usare olio bollente, né impastare. È una ricetta infallibile: bastano 3 ingredienti e pochi, essenziali passaggi…

castagnole ricetta

***Disclaimer***

Questa non è una ricetta per castagnole tradizionale. Se è questo che cercate, allora andate direttamente in fondo al post, e la troverete.

Ma se siete una neomamma, come la sottoscritta, allora leggete tutto il post.

E capirete come per noi neomamme sia possibile ottenere castagnole dorate e fragranti senza friggere, né impastare.

Gli ingredienti che vi servono sono pochi, ma essenziali:

  1. un neonato (celò!)
  2. una sorella/altra parente/amica brava a fare i dolci (celò!)
  3. un paio di occhiaie come solo chi viene deprivato di sonno da mesi può avere (e purtroppo pure queste celò…)

I passaggi per ottenere le vostre castagnole senza friggere, né impastare sono:

  • Invitate vostra sorella/parente/amica a passare da voi per un caffè o simili;
  • Fate in modo che le vostre occhiaie siano in evidenza (ahimè, per questo ci vuole poco), della serie che potreste già essere pronte per una festa d Carnevale in costume, con le vostre perfette occhiaie da zombi;
  • Quando la vostra sorella/altra parente/amica arriva, fate in modo di portare la conversazione sul Carnevale imminente;
  • …e ora il passaggio cruciale della nostra ricetta per neomamme. Se sbagliate questo, mi dispiace: la ricetta salta. E dovrete ricominciare da capo. Dunque, dicevamo: voi state parlando di Carnevale con la vostra sorella/altra parente/amica brava a fare i dolci. Portate ora il discorso sulle castagnole. O meglio: sulle castagnole fatte in casa. Poi, con nonchalance, buttate lì un: «Oh, quanto mi piacerebbe avere il tempo per fare le castagnole anche quest’anno… Ma sai com’è, con un neonato… Riesco a malapena a farmi la doccia, figurati se posso mettermi a impastare e friggere…». A questo fate seguire un: «Ehhhhhhh….» (grosso sospiro di desiderio) e aggiungete uno stropicciamento d’occhi che dica tutta la vostra stanchezza di neomamma-zombi.
  • A questo punto, le castagnole sono praticamente nelle vostre mani. La suddetta sorella/altra parente/amica, se ha un po’ di cuore, non potrà che reagire così: «Ma dài, te le preparo io le castagnole. E che ci vuole, mi fa piacere. E poi lo sai: io adoro cucinare i dolci…».

Se invece ***non*** siete una neomamma, ecco la

ricetta tradizionale per castagnole perfette.

(Queste però le dovete friggere…)

Ingredienti per una ventina di castagnole:

  • 200 gr di farina
  • 40 gr di burro
  • 50 gr di zucchero semolato (per l’impasto) + un altro po’ di zucchero in cui far rotolare le vostre castagnole appena saranno cotte
  • 2 uova
  • un cucchiaino estratto di vaniglia
  • 1/2 bustina di lievito in polvere per dolci
  • un pizzico di sale
  • scorzetta di limone grattugiata
  • un cucchiaio di liquore all’anice o limoncello o anche rum, se vi ci piace. Se volete ottenere castagnole rosse, utilizzate una tazzina di alchermes
  • olio di arachidi per friggere

come fare castagnole

Setacciate la farina, aggiungete tutti gli ingredienti secchi, poi il burro ammorbidito e le uova. Lavorate velocemente e create una palla di pasta, che farete riposare in frigo per una mezz’ora.

castagnole perfette

Tolta la pasta dal frigo, create dei serpentelli, da cui ricaverete le vostre castagnole. Per le dimensioni: le palline devono essere un po’ più piccole di una noce.

come si fanno le castagnole

In una padella dai bordi alti scaldate un quantitativo di olio di arachidi sufficiente a coprire completamente le vostre castagnole, che friggerete un po’ alla volta.

castagnole fritte

Appena tolte dalla padella, rotolatele ancora ben calde nello zucchero semolato.

ricetta per castagnole fritte

Et voilà: le vostre castagnole sono pronte…

Ora le potete portare alla neomamma che ve le ha chieste 😉

castagnole Carnevale