Caldo in arrivo, gelato per tutti

Allora: il gelato piace a tutti. Soprattutto ai bambini. Però nessuna di noi lo annovera tra i cibi sani, e così, cono o coppetta che sia, resta un piccolo vizio. Come renderlo invece un alimento salutare e quotidiano? Leggete e scoprite le nostre ricette!

Gelato uguale trasgressione. Risposta sbagliata!

Con il caldo che arriva non c’è niente di meglio di qualcosa di fresco e nutriente, soprattuto se – aiuto dottore – il bambino non MI mangia!

E allora gelato, perché no? Ma industriale meglio non sia un’abitudine, artigianale è pesante e bisogna uscire per procurarselo, farlo in casa senza gelatiera non è un’opzione…

oppure sì?

Abbiamo setacciato i blog di cucina di tutto il mondo per trovare per voi 4 ricette facili, con soli 3 ingredienti, senza gelatiera. Per un

gelato fatto in casa

buono, sano, adatto a tutti

Base: banana

caratteristiche: vegano, gluten free, senza zucchero, senza lattosio

Forse la più semplice, elementare e sana delle proposte: lo sapevate che se surgelate le banane e le frullate la consistenza sarà esattamente quella di un gelato? L’unica preparazione richiesta è questa: tagliate le banane a fette e surgelatele, poi mettetele nel frullatore (uno buono, che frulli velocemente senza surriscaldare il contenuto) con le aggiunte a vostra scelta. Ecco qualche idea:

-frutti di bosco (congelati anch’essi), miele (opzionale)

-burro d’arachidi e cacao

-dulce de leche e un pizzico di sale (caramello salato)

-mango ghiacciato e succo d’ananas molto freddo (poco! altrimenti si liquefa tutto)

Potete mangiarlo subito oppure mettere un po’ in surgelatore mescolando ogni 15-20 minuti per aumentare la consistenza

Base: latte di cocco

caratteristiche: vegano, gluten free, niente zuccheri aggiunti, senza lattosio

credits: thekitchn.com

Decisamente più sostanzioso grazie ai grassi del latte di cocco. Il procedimento è lo stesso del “gelato” alla banana. Vi servirà una lattina di latte di cocco preventivamente refrigerato (in modo che sia solido), e frutta surgelata più un dolcificante a scelta (ottimo con il miele).

Unica accortezza: prima di versare nel frullatore, scolate e tenete da parte il liquido che esce dalla lattina, mettendo nel frullatore solo la parte cremosa solidificata (la parte liquida la potrete riutilizzare in un frullato o uno smoothie). Anche questo potete servirlo subito o metterlo in freezer per farlo addensare meglio. Grazie ai grassi del latte di cocco si manterrà comunque piuttosto morbido e facile da servire

Base: yogurt greco

caratteristiche: gluten free, pochi grassi

Vi servirà 1 tazza di yogurt greco (preferite quello al 2% invece di quelli senza grassi), più la stessa quantità di frutta preventivamente surgelata (funziona meravigliosamente con i frutti di bosco misti, ma provatelo anche con la pesca!) e 1 cucchiaio di dolcificante a piacere (sciroppo d’acero, zucchero bianco o grezzo, miele). Frullate e servite immediatamente, oppure come per la banana mettete in freezer mezz’ora avendo cura di girare energicamente dopo i primi 15 minuti

Base: panna

caratteristiche: gluten free, senza zuccheri aggiunti

Questo somiglia di più al classico gelato, sicuramente non è un cibo “da tutti i giorni” come altre versioni che abbiamo proposto ma il risultato è incredibilmente buono, ed è personalizzabile in un’infinità di modi.

-500 grammi di panna da montare

-350 grammi di latte condensato

-estratto di vaniglia o semi

Montate la panna, mescolate con attenzione il latte condensato a cui avete aggiunto la vaniglia. Se volete aggiungete aromi, pezzetti di frutta, gocce di cioccolato, caramello, e mettete in freezer in un contenitore coperto per 4-6 ore. Al momento di servire, tirate fuori il contenitore qualche minuto prima